Aggiornamento trimestrale sui fattori trainanti dei Real Asset - T3 2019

Nell’ambito del nostro aggiornamento periodico sui fattori trainanti dei real asset, valutiamo gli effetti di una potenziale recessione nell’eurozona. Parliamo di generazione di flussi di cassa, di prospettive di valutazione e del valore di garanzia e classificazione nell’ambito della struttura patrimoniale.

Valutazione degli effetti di una potenziale recessione nell’eurozona sui patrimoni privati

La decisione della Banca Centrale Europea di riavviare gli acquisti di attivi a partire da settembre per un totale di 20 miliardi di euro al mese evidenzia un sentiment più cauto all’interno dell’eurozona. Sebbene il nostro scenario principale preveda un rallentamento della crescita anziché una flessione netta, esaminiamo l’effetto di una potenziale recessione sui titolari di patrimoni privati, tentando di prevedere gli effetti variabili di un rallentamento della crescita economica.

Attenzione ai flussi di cassa

La generazione di flussi di cassa relativa ai mutuatari immobiliari, infrastrutturali o societari a lungo termine con redditi concordati o regolamentati potrebbe restare relativamente invariata, mentre i mutuatari societari di settori competitivi sarebbero i più esposti. A livello storico, i profitti societari si sono dimostrati più volatili rispetto ai rendimenti da locazioni. I flussi di cassa di natura immobiliare variano congiuntamente al ciclo economico, seppur secondo livelli diversi. Alcuni settori del mercato presentano locazioni a breve termine e tendono a vantare una stretta correlazione tra crescita del PIL e valori delle locazioni (come ad esempio i negozi tradizionali). Tali settori sono esposti alla recessione. Altri settori presentano locazioni a più lungo termine, con una bassa correlazione tra crescita del PIL e valori delle locazioni, e risultano pertanto più difensivi.

Figure 1.  Through the cycle: tracking the cash flow of corporate and property borrowers
 Through the cycle: tracking the cash flow of corporate and property borrowers
Shaded areas: years where GDP growth fell by more than 1% vs. previous year. Source: Investment Property Databank (IPD), European Central Bank, CBRE Global Investors. As of 2018

Prospettive in termini di valutazioni

I mutuanti garantiti beneficeranno di un’ulteriore protezione. I prezzi delle infrastrutture potrebbero mantenersi piuttosto stabili, fatta eccezione per l’infrastruttura economica strettamente correlata al PIL (ad es. porti o infrastrutture esposte ai prezzi delle materie prime). D'altro canto, i valori degli immobili sono più strettamente correlati ai cicli economici.

 Through the cycle: change in property value
Shaded areas: years where GDP growth fell by more than 1% vs. previous year. Source: UK Office for National Statistics, OECD, PMA, IPD, Aviva Investors. As of June 2019
Figure 2.  Through the cycle: change in property value

Importanza della garanzia e della classificazione nell’ambito della struttura patrimoniale

I creditori pignoratizi senior vanterebbero un posizionamento relativamente migliore. I prestiti immobiliari istituzionali estesi fino a un massimo del 60 percento del valore dell’immobile sono in grado di assorbire uno shock compatibile con la flessione media dei valori degli immobili registrata nel corso della Crisi Finanziaria Globale. I mutuanti non garantiti o i creditori pignoratizi di secondo grado sono più esposti. Lo stesso vale per i finanziamenti alle imprese. La Figura 3 confronta le perdite medie relative a varie tranche di debito societario al reddito medio da interessi per i prestiti soggetti a leva finanziaria. Lo spread medio non è significativamente superiore rispetto alla perdita media a lungo termine per i creditori non pignoratizi (in verde), e illustra il valore della garanzia.

Figure 3.  Margins and credit losses
Margins and credit losses

Spread indicativi annui*

Indicative spreads p.a.
* Additional yield above comparable government bonds **High quality: unlevered infrastructure with largely predictable cash flow. Source: Aviva Investors (for illustrative purposes only). Data as at 30 June 2019. The future returns and opinions expressed are based on Aviva Investors internal forecasts and should not be relied upon as indicating any guarantee of return from an investment managed by Aviva Investors nor as advice of any nature.

Rischi principali

Rischio d’investimento

Il valore degli investimenti e i redditi da essi generati possono aumentare come diminuire e possono essere influenzati da oscillazioni del cambio. Gli investitori potrebbero non recuperare l'importo inizialmente investito.

Rischio di illiquidità

Laddove i fondi investano in attivi privati non liquidi, gli investitori potrebbero non essere in grado di convertire o liquidare l'investimento quando desiderato, poiché non sempre gli attivi privati possono essere ceduti prontamente. In tal caso, è possibile che le richieste di conversione o rimborso di azioni o quote vengano differite. Si tenga anche presente che le quotazioni immobiliari in genere sono più un'opinione di chi fa la stima che un fatto.

Rischio di valutazione

Alcuni attivi del fondo, per loro natura, possono essere difficili da valutare o vendere in un dato momento a un prezzo ritenuto giusto (specie in gran quantità) e pertanto il loro prezzo può essere molto volatile.

Related views

Informazioni importanti

Salvo diversa indicazione, tutte le informazioni provengono da Aviva Investors Global Services Limited (“Aviva Investors”). Salvo diversa precisazione, tutte le opinioni, i pareri e i rendimenti futuri espressi appartengono ad Aviva Investors e si basano sulle previsioni interne della stessa. Le suddette opinioni e pareri non vanno considerati come garanzia dei rendimenti generati dagli investimenti gestiti da Aviva Investors, né come una consulenza di qualsiasi tipo. Il valore degli investimenti e dei rendimenti da essi generati può aumentare come diminuire e gli investitori potrebbero non recuperare l’intero importo investito. I risultati ottenuti nel passato non sono indicativi dei rendimenti futuri. Pubblicato da Aviva Investors Global Services Limited, registrata in Inghilterra con il numero 1151805. Sede legale: St Helens, 1 Undershaft, Londra EC3P 3DQ. Autorizzata e disciplinata dalla Financial Conduct Authority.

In Svizzera, il presente documento è emesso da Aviva Investors Schweiz GmbH, autorizzata dalla FINMA come collocatore di fondi comuni d'investimento.