Definizione dei termini

Definizione dei termini

Torna alla politica sulla privacy

Organizzare: utilizziamo le informazioni per trovare un prodotto, fornire un prezzo e completare le formalità relative al prodotto. Ciò può comprendere la verifica dell'identità, l’esame di una proposta/richiesta, la valutazione del rischio relativo al prodotto, l'ottenimento di un prezzo (commissioni basate sul premio o sul prodotto) e/o l’emissione di una polizza o di un contratto.

Fornitori di assistenza: una categoria speciale di fornitori di servizi, che utilizziamo per fornire assistenza urgente o di altro tipo ai clienti, in relazione a determinate polizze (ad es. alcune polizze sui viaggi).

Processo decisionale automatizzato: decisioni prese senza alcun intervento umano.

Strumenti automatici: attività che comportano l'uso di macchine o computer, ad esempio dove abbiamo registrato informazioni sui nostri computer.

Intermediari: forniscono consulenza assicurativa alle persone che richiedono copertura, negoziano assicurazioni e trattano direttamente con compagnie di assicurazione, come Aviva, per conto delle persone che chiedono copertura.

Informazioni commerciali: dati aziendali come denominazione sociale, nome commerciale, contatto di riferimento, numero di dipendenti e mansioni ricoperte all’interno della società, indirizzo della società e altri contatti di riferimento e nomi di amministratori o membri LLP.

Partner commerciali: collaboriamo con altre organizzazioni come consulenti finanziari indipendenti, intermediari assicurativi, banche e società immobiliari che aiutano a vendere i nostri prodotti.

Reclamo: una richiesta a una compagnia di assicurazione di fornire un pagamento o un altro servizio a seguito di una perdita coperta da una polizza assicurativa.

Periti (Claims Experts): esperti di un particolare settore che è pertinente per una richiesta di indennizzo, per esempio medicina, contabilità forense, mediazione o riabilitazione, che ci aiutano a valutare adeguatamente il merito e il valore di una richiesta, a fornire consulenza sulla liquidazione e a consigliare il trattamento corretto dei ricorrenti.

Informazioni di contatto: i dati che possono essere utilizzati per contattare una persona, ivi inclusi qualifica, nome, cognome, numero di telefono personale, indirizzo e-mail, fax, indirizzo di casa, paese, codice postale o città di residenza e [informazioni di contatto per i social media]. Ciò può comprendere anche informazioni di contatto sul lavoro, come numero di telefono di lavoro, e-mail di lavoro, fax e indirizzo di lavoro.

Titolare del trattamento: una persona fisica o giuridica (come una società) che stabilisce le modalità e le finalità del trattamento dei dati personali. Per esempio, un’entità Aviva che fornisce un prodotto Aviva sarà Titolare del trattamento, in quanto stabilisce come raccoglierà i dati personali, la portata dei dati che saranno raccolti e le finalità per le quali sarà utilizzato.

Marketing diretto: qualsiasi mezzo di commercializzazione dei nostri prodotti e servizi rivolti a un particolare individuo. Potrebbe trattarsi di una forma di pubblicità o di informare tale persona sui nostri prodotti o servizi con altri mezzi.

DWP:  il Dipartimento del Lavoro e delle Pensioni, organo governativo responsabile della gestione del welfare e delle pensioni.

Stato lavorativo: informazioni sul lavoro, se un individuo è assunto come lavoratore dipendente, è un lavoratore autonomo, uno studente o riceve un'indennità di disoccupazione.

FCA: la Financial Conduct Authority, organo di regolamentazione finanziaria. La FCA si concentra sulla regolamentazione della condotta da parte di società di servizi finanziari come Aviva.

Reato finanziario: qualsiasi tipo di condotta penale relativa al denaro, ai servizi o ai mercati finanziari, inclusi i reati di frode o disonestà.

Mediatore finanziario: un organo istituito dal Parlamento per risolvere i singoli reclami tra imprese finanziarie, tra cui assicuratori e clienti.

Gestione reclami: per i nostri prodotti assicurativi, utilizziamo le informazioni per contribuire a esaminare e risolvere i reclami a seguito dei risultati dell'indagine.

Informazioni sanitarie: informazioni relative all’anamnesi, compresi sintomi, diagnosi, procedure ed esiti. Ciò potrebbe includere condizioni mediche precedenti, attuali o persistenti e anamnesi familiare.

ICO o l'Ufficio del Commissario per l'informazione: regola il trattamento delle informazioni personali da parte di tutte le organizzazioni del Regno Unito.

Informazioni sull’identità: qualsiasi informazione che possa essere usata per distinguere una persona o verificare la sua identità, come nome, data di nascita, luogo di nascita, sesso, stato civile, carta/numero di identità nazionale, passaporto, patente di guida, Numero NI, dati di registrazione del veicolo, altre informazioni su un veicolo, [parte anteriore, fotografia, impronte digitali, firma, calligrafia, numero di carte di credito, identità digitale] e numero del dipendente.

Informazioni su altre persone: casi in cui una persona che richiede o possiede un prodotto Aviva ci fornisca informazioni relative ad altri, quali un contraente comune o un altro familiare.

Persona Assicurata: un singolo contraente e qualsiasi altro soggetto che benefici della copertura assicurativa ai sensi di una delle nostre polizze (ad esempio, nel caso in cui un dipendente usufruisca della copertura stipulata dal proprio datore di lavoro).

Interesse legittimo: un interesse o un vantaggio di Aviva come azienda, ad esempio soddisfare le esigenze dei nostri clienti, migliorare e fornire servizi e prodotti pertinenti ai nostri clienti. Faremo in modo che tali interessi non prevalgano sui diritti e le libertà fondamentali.

Informazioni sullo stile di vita: comprende sia modelli di comportamento professionale che di comportamento ricreativo. L’aspetto più rilevante per i nostri prodotti sarà il fumo, il consumo di alcol, la salute e le abitudini di esercizio fisico [e di mangiare]. Alcuni di questi aspetti potrebbero rientrare nelle categorie speciali di dati personali. 

Commissario d’avaria: uno specialista di sinistri indipendente che esamina per nostro conto reclami complessi. 

Gestione: utilizziamo le informazioni per registrare i prodotti in nostro possesso, i nostri rapporti con i clienti, fornire assistenza ai clienti, gestire i rinnovi e gestire eventuali richieste, reclami o cambiamenti.

Ufficio di assicurazione autoveicoli: Il MIB conserva il Claims Underwriting and Exchange Register (CUE) e il Motor Insurance Anti-Fraud and Theft Register (MIAFTR). Il CUE è una banca dati condivisa di reclami assicurativi che aiuta gli assicuratori a identificare la non divulgazione, l'attività di sinistri concomitante e a prevenire le frodi. Il MIAFTR è una banca dati contenente le registrazioni di veicoli fuori uso e rubati. Visita il sito www.insurancedatabases.co.uk per maggiori dettagli.

Altri Assicuratori / Riassicuratori: talvolta, un gruppo di assicuratori (compresi noi) collaborerà per redigere una polizza. Le polizze possono anche essere riassicurate, il che significa che l’assicuratore acquisterà la propria assicurazione da un riassicuratore per coprire alcuni dei rischi che l’assicuratore ha sottoscritto in una polizza.  Aviva acquista riassicurazioni e funge anche da riassicuratore per altre compagnie di assicurazione. Il gruppo di assicuratori può includere anche gli assicuratori che riassicurano i riassicuratori, cioè i retrocessionari.

Altre persone: talvolta raccogliamo informazioni su persone che non sono nostri clienti, per offrire loro il vantaggio del nostro prodotto, laddove il nostro cliente lo richieda. Raccogliamo anche informazioni su persone che non sono nostri clienti (ad es. familiari dei clienti) nei casi in cui abbiamo bisogno di queste informazioni per valutare il rischio associato alla fornitura dei nostri prodotti ai nostri clienti o in caso di necessità per un reclamo (ad es. persone coinvolte in un incidente).

Reati passati: includerà informazioni su reati non cancellati o condanne penali.

Informazioni di pagamento: Informazioni che possono essere usate per effettuare pagamenti o ricevere pagamenti da un cliente, come il numero di conto bancario, l’abi/cab, l’indirizzo della filiale bancaria, le informazioni sulle carte di debito, le informazioni sulle carte di credito, altri metodi di pagamento. 

PRA o il Autorità di vigilanza prudenziale: è un organismo di regolamentazione finanziaria. La PRA si concentra sulla regolamentazione prudenziale delle società di servizi finanziari. Nello svolgimento delle sue funzioni generali, la PRA è responsabile di contribuire a garantire un adeguato livello di protezione degli assicurati.

Evitare le frodi: verificheremo lo storico delle richieste di risarcimento per individuare modelli fraudolenti e garantire che le richieste attuali non siano fraudolente. Se ci vengono fornite informazioni false o inesatte e sospettiamo frodi, le registriamo per evitare ulteriori frodi e riciclaggio di denaro.

Procedura: tutto ciò che viene fatto con i dati personali, come la raccolta, l’uso, la gestione, il trasferimento, la registrazione, la fusione con altre informazioni, l’organizzazione, la conservazione, la modifica, il recupero, la condivisione, la cancellazione o la messa a disposizione.

Profilazione: l’utilizzo di processi automatizzati senza intervento umano (come i programmi informatici) per analizzare le informazioni personali al fine di valutare i comportamenti o predire dati relativi a un individuo rilevanti in un contesto assicurativo, ad esempio il probabile profilo di rischio.

Fornitori di servizi: soggetti terzi che forniscono determinate funzioni per la nostra attività.  Per esempio, abbiamo fornitori di servizi che ci aiutano nella gestione della creazione di un nuovo archivio polizze.  Alcuni di questi fornitori utilizzano applicazioni o sistemi informatici "basati sul cloud", il che significa che le informazioni saranno ospitate sui loro server, ma sotto il nostro controllo e la nostra direzione. Chiediamo a tutti i nostri fornitori di servizi di rispettare la riservatezza e la sicurezza delle informazioni.

Avvocati: ci avvaliamo spesso di legali per fornire consulenza su reclami complessi o controversie o per fornirci altri pareri legali non correlati a reclami. Inoltre, se un contraente avanza una richiesta di indennizzo, può essere rappresentato da un proprio avvocato.

Dati personali sensibili: dati personali relativi a salute, dati genetici o biometrici, condanne penali, vita sessuale, orientamento sessuale, origine razziale o etnica, opinioni politiche, convinzioni religiose o filosofiche, appartenenza sindacale. In Aviva, trattiamo sistematicamente solo informazioni personali sensibili relative alla salute o a condanne penali.

Dati telematici: Al rinnovo, siamo in grado di fornire preventivi più personalizzati con l'ausilio di un dispositivo che monitora il comportamento e ci fornisce i dati.

Amministratori terzi (o TPA): società esterne al Gruppo Aviva che gestiscono per nostro conto la sottoscrizione di polizze, la gestione dei reclami o entrambi. Chiediamo a tutti i TPA di garantire che le informazioni siano gestite in modo legale e nel rispetto di questa Politica e delle nostre istruzioni.

Richiedente terzo: un soggetto che avanzi un reclamo direttamente nei confronti del soggetto inadempiente (ad es. un titolare della polizza Aviva) o della compagnia di assicurazione del soggetto inadempiente (ad es. Aviva).

Trustee: i sistemi pensionistici sono solitamente gestiti da un consiglio di trustee indipendente.

Torna alla politica sulla privacy